first-consulting_services-sicurezza-documentale_1920x1080.jpg

Sicurezza sul lavoro / Area documentale

La formazione tecnico-specialistica è intesa alla crescita e all'aggiornamento delle conoscenze e competenze delle figure professionali tramite metodologie e tecniche provenienti dalla tradizione e dalla costante sperimentazione.


Lo scopo è quello di creare e riqualificare figure professionali che abbiano competenze specifiche e dare un concreto supporto alle organizzazioni nel mantenere aggiornate sia le conoscenze sia i processi.

Secondo il D.lgs. 81/08 e gli Accordi Stato-Regione che ne danno piena attuazione, tutte le aziende sono obbligate ad impostare un sistema di organizzazione e gestione della salute e della sicurezza dei lavoratori.

Lo sviluppo di questo aspetto cruciale è il vero valore aggiunto cui ambire per la crescita di un'organizzazione moderna e competitiva. Allo stesso modo, è fondamentale che il proprio staff sia aggiornato e preparato in merito alle nuove norme di gestione per la Qualità e per l’Ambiente.

I corsi di questa area tematica hanno come scopo quello di fornire conoscenze pratiche e un’adeguata preparazione tecnica ( teorica e pratica ) al fine di adottare e mantenere una compliance normativa.

Il nuovo Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 disciplina tutti gli aspetti della formazione obbligatoria sulla sicurezza, nello specifico:

  • Disciplina la durata, i contenuti minimi, le modalità della formazione ed aggiornamento dei lavoratori e delle lavoratrici, dirigenti e preposti ai sensi dell’art. 37 del D.Lgs. n.81/2008 e dei datori di lavoro per lo svolgimento dei compiti di prevenzione e protezione art.34, commi 2 e 3 del D.lgs. n.81/2008;

  • Suddivide di tutte le aziende in 3 fasce a rischio: alto, medio e basso (secondo una classificazione similare ma non esattamente eguale a quella dei Codici ATECO dei "decreti RSPP/ASPP");

  • Definisce le modalità di utilizzo con precisi divieti, limiti e "regole" per la formazione E-Learning: con DIVIETO di utilizzo nella "Formazione specifica" per Preposti e Lavoratori.

​ 

FirstConsulting è in grado di offrire corsi di formazione in modalità E-learning tramite una piattaforma multimediale online di propria realizzazione.


I vantaggi dell’utilizzo della piattaforma e-learning:

  • Massima flessibilità e comodità nei tempi di erogazione della formazione, che può essere fruita in autonomia dagli allievi collegandosi alla piattaforma e-learning dalla sede di lavoro o da casa, senza spostamenti aggiuntivi;

  • Risparmio dei costi garantito;

  • Efficacia nell’apprendimento, garantita da test di verifica per ciascun modulo erogato;

  • Costante monitoraggio dell’attività formativa, con tracciabilità della fruizione del corso e rilascio finale del relativo attestato di partecipazione.

SICUREZZA SULA LAVORO

 

AREA DOCUMENTALE

Documento di Valutazione dei Rischi (DVR)

Da redigere sempre se l'attività ha almeno un lavoratore (dipendente, socio, stagista...), necessario per tutte le attività. 

Valutazione del rumore (fonometria)

Se sono in uso dai lavoratori attrezzature o situazioni minimamente rumorose (uso di attrezzature, lavoro in ambienti con attrezzature in funzione).

Valutazione delle Vibrazioni

Se sono in uso dai lavoratori attrezzature o automezzi che generano vibrazioni (trapani, smerigliatrici, carrelli elevatori, furgoni...).

Valutazione del rischio da agenti chimici

Se i lavoratori utilizzano agenti chimici (anche solo vernici, detergenti...).

POS - Piano Operativo di Sicurezza

In caso di lavori di edilizia, a carico di tutte le aziende incaricate dei lavori.

Piano di Emergenza

Documento corredato da planimetrie di evacuazione, necessario con presenza di più di 10 lavoratori nella sede, o comunque per aziende a rischio MEDIO o ELEVATO d'incendio.

DUVRI - Valutazione dei rischi da interferenza

In caso di lavori non edili dati in appalto a un'altra azienda (cooperative di lavoratori, lavori di installazione...).

Nomina medico competente e protocollo sanitario

Nel caso in cui i lavoratori siano esposti a rischi per la salute, quali: videoterminali, rumore, vibrazioni meccaniche, movimentazione dei carichi, posture non ergonomiche, lavoro notturno, agenti chimici... Oppure in caso di uso di attrezzature che prevedano il controllo periodico, come quelle di alcolici o stupefacenti.